Stragi di pecore alle porte di Grosseto/Slaughter of sheep outside Grosseto

Print Friendly, PDF & Email

GROSSETO. Decine e decine di pecore uccise in un giorno. I predatori tornano a Preselle di Scansano e a Istia d’Ombrone e fanno la solita carneficina. E nonostante la presenza di cani da guardiania e di altri accorgimenti messi in campo dai pastori, che hanno obbedito alle indicazioni dei progetti realizzati a vari livelli, non c’è nulla da fare. Se convivenza ci deve essere fra lupi e pecore, obiettivo che progetti come Ibriwolf hanno ben sottolineato, a rimetterci alla fine sono le pecore.<<<per saperne di più>>>

Google Translation:

GROSSETO. Dozens of sheep killed in one day. Raiders return to Preselle di Scansano and Istia d’Ombrone and do the usual carnage. And despite the presence of guarding dogs and other measures put in place by the shepherds, who have obeyed the directions of the projects implemented at various levels, there is nothing to do. If there has to be coexistence between wolves and sheep, that goal Ibriwolf projects as well have pointed out, the losers in the end are the sheep.

SlaughteredSheep